4° impegno di Chloè: la riduzione dell'impatto ambientale | Chloé IT

PIANETA

Visione 2025: Ridurre il nostro impatto su clima
e biodiversità. Raggiungere il -25% di emissioni di carbonio per prodotto, il -25% nel consumo globale d’acqua e il -25% su confezioni e gestione dei rifiuti (vs 2019) con l’obiettivo di ridurre l’utilizzo della plastica.

Crediamo che sia nostra responsabilità ridurre il nostro impatto ambientale e proteggere le risorse limitate del nostro pianeta. Come prima cosa, dobbiamo identificare dove possiamo farlo al meglio. Consulta il nostro report sull’impatto ambientale qui. Ci assumiamo le nostre responsabilità e collaboriamo con consulenti esterni indipendenti per modificare le nostre pratiche, passo dopo passo. Partendo da qui, possiamo trasformare le idee in obiettivi e azioni concrete per ridurre il nostro impatto sul clima, sulla biodiversità e sugli oceani.

La società madre di Chloé, Richemont, ha pubblicato nel 2021 i suoi obiettivi su basi scientifiche (Science-Based Targets).

Obiettivi 2022

0%

di emissioni globali per prodotto.

0%

emissioni di carbonio compensate nella catena di produzione e 100% scope 1 e 2.

0

plastica nelle nostre confezioni BtoC Chloé e 0 PVC nei nostri prodotti + riduzione del -15% su confezioni BtoC e BtoB e gestione dei rifiuti.

EMISSIONI

Sulla base del nostro Rapporto sull’impatto ambientale, ci stiamo occupando di varie iniziative all’interno dell’organizzazione. Questi sforzi combinati ci permettono di ridurre le emissioni GHG globali secondo il nostro obiettivo di una riduzione del 25% entro il 2025. Nel 2021, il 90% del mix elettrico degli uffici e delle boutique Chloé di tutto il mondo proveniva da fonti rinnovabili.
Attualmente compensiamo il 100% delle nostre emissioni GHG dirette (scope 1 e 2) e le emissioni delle nostre sfilate. Inoltre, programmiamo di compensare il 100% delle restanti emissioni a livello globale per quanto riguarda la nostra catena di approvvigionamento (scope 1, 2, e 3).
Puoi consultare qui il nostro precedente report ambientale per il 2020.

RIDURRE, RIUTILIZZARE, RICICLARE

Tutto comincia al tavolo del design. Puntiamo a migliorare il nostro tasso di efficienza sull’utilizzo dei materiali, per ridurre gli scarti e riciclare o riutilizzare gli avanzi.
Intendiamo inoltre minimizzare le eccedenze creando catene di approvvigionamento e processi di gestione delle collezioni più efficienti. Dal 2021, ci distruggiamo più alcuna materia prima o prodotto finito. Riutilizziamo, ricicliamo e facciamo donazioni attraverso canali diversificati e affidabili. Attualmente, stiamo valutando la possibilità di lanciare presto un progetto relativo alla seconda mano. Come parte della Sustainable Markets Initiative (SMI) Fashion Taskforce voluta da Sua Altezza Reale il Principe del Galles, ci siamo impegnati a lanciare una ID digitale – innovazione trasformativa che utilizza dati per informare i consumatori delle credenziali di sostenibilità relative ai loro acquisti, insieme al protocollo dei dati circolari. Tale tecnologia aprirà inoltre la strada a nuove opportunità di circolarità su larga scala in quanto i principali attori nella filiera produttiva della moda potranno garantire una trasparenza e una tracciabilità dei loro prodotti senza precedenti.
Chloé è membro della Ellen MacArthur Foundation, ente benefico nato con l’obiettivo di promuovere e accelerare la transizione verso un’economia circolare, vero e proprio settore volto a eliminare sprechi e inquinamento e ad aiutare la natura a rigenerarsi grazie al riutilizzo circolare di prodotti e materiali generati dalle aziende.

BENESSERE ANIMALE

Abbiamo sospeso l’uso di pelliccia, angora, pelli e manti di animali esotici: abbiamo rimosso la pelliccia dalle nostre collezioni nel 2018 e le pelli esotiche nel 2019.
Entro il 2025, tutta la lana utilizzata nelle collezioni Chloé sarà riciclata o certificata Responsible Wool Standard.
Chloé è inoltre membro del gruppo Animal Welfare, un sottoinsieme del Leather Working Group. Il Leather Working Group è un’organizzazione internazionale creata da azionisti all’interno della catena di approvvigionamento del settore pellettiero, che lavorano per promuovere le migliori pratiche ambientali nella manifattura della pelle e nelle industrie affini. L’obiettivo principale del sottogruppo Animal Welfare è la formazione dei partecipanti alla catena del valore della pelle sugli aspetti salienti del benessere animale, compresa, tra l’altro, la raccolta di informazioni e risorse sulle pratiche per il benessere animale e sugli standard di garanzia per gli allevamenti.

CONFEZIONAMENTO

Ci impegniamo a una riduzione del 15% su confezioni B2B e B2C e gestione dei rifiuti (rispetto al 2021) entro la fine di marzo 2023. Entro il 2025, puntiamo a ridurre di un ulteriore 25% lo spreco legato al confezionamento dei prodotti.
Per le confezioni al dettaglio, utilizziamo solo carta certificata dal Forest Stewardship Council e puntiamo a utilizzare il 100% di carta riciclata entro la fine del 2022. Da giugno 2022, non utilizziamo più confezioni al dettaglio in plastica nelle nostre boutique.
Con riguardo alle confezioni B2B, a partire da febbraio 2022 abbiamo introdotto nuovi appendiabiti e buste di origine bio e compostabili a casa, realizzati con carta riciclata, e ganci in metallo totalmente riciclabili.

EVENTI E SFILATE

VValutiamo attentamente le emissioni di CO2 delle nostre sfilate in collaborazione con la Fédération de la Haute Couture et de la Mode (FHCM), che attualmente adopera uno strumento di misurazione dell’impatto, oltre ad uno strumento di eco-design con l’assistenza del network di servizi professionali PricewaterhouseCoopers (PwC). Il nostro obiettivo è ridurre il nostro impatto del 30% entro il 2025.
Lavoriamo globalmente sulla riduzione delle emissioni e compensiamo tutte le emissioni rimanenti attraverso progetti di compensazione del carbonio. Per la collezione Estate 2022, ad esempio, abbiamo partecipato a un progetto volto a fornire acqua potabile alla popolazione etiope.

BIODIVERSITÀ

Nel 2022 lanciamo una valutazione dell’impatto sulla biodiversità con metodologia GBS, conformemente al quadro degli obiettivi di sostenibilità Science-Based Targets for Nature. Il nostro obiettivo è quello di utilizzo questa valutazione per realizzare una tabella di marcia concreta entro la fine del 2022.
Sappiamo già che tra il 70% e l’85% del nostro impatto sulla biodiversità deriva dai nostri materiali. Per questo stiamo inaugurando l’utilizzo di materie prime in uno schema di recupero sviluppato in collaborazione con Textile Exchange.
Puoi trovare qui la lista di sostanze proibite nella composizione di merci e confezioni.

GUARDIAMO AL FUTURO

Chloé sta attualmente lavorando a una selezione di articoli che promuoveranno l’attuazione di pratiche migliori, quali l’agricoltura rigenerativa. L’origine e le fasi di produzione di questi prodotti saranno apertamente divulgate e garantite, mentre il ricavato di questo progetto verrà condiviso, in linea con il nostro impegno a incoraggiare un atteggiamento collaborativo.

Momenti salienti

Nel novembre 2021,

Chloé è diventato membro della Ellen MacArthur Foundation.

Da aprile 2022,

abbiamo proibito la vendita di prodotti in PVC.

Shopping Bag
La tua Shopping Bag è vuota.
  • Chloé Chloé
    Taglia Taglia
    Quantità Quantità
    Quantità Quantità
    Rimuovi
    $ 0000
Subtotale
$ 0000
  • Tipo di spedizione
Procedi all'acquisto
La confezione regalo non è disponibile con i pagamenti PayPal Express
Vedi Shopping Bag