2° impegno di Chloé: l'Approvigionamento responsabile | Chloé IT

APPROVVIGIONAMENTO

Visione 2025: conseguire oltre il 90% di materiali a minor impatto e il 30% di approvvigionamento equo e solidale su tutte le categorie, garantendo trasparenza e tracciabilità su tutti i prodotti.

Puntiamo a diventare una forza di cambiamento positivo al di là dei uffici Chloé, collaborando con i nostri principali fornitori Chloé, collaborando con i nostri fornitori principali per promuovere i nostri standard e assicurare trasparenza.
Nel quadro della nostra ricerca sull’impatto ambientale, abbiamo imparato che il nostro maggiore impatto deriva dalle materie prime. Questo ci ha spinto a collaborare con esperti esterni per identificare materiali a basso impatto. Siamo concentrati sull’aumento della loro proporzione in modo da poter raggiungere il 90% al più tardi entro il 2025.
Conseguentemente, questo contribuirà al nostro obiettivo di ridurre le emissioni del 25% per prodotto. È possibile trovare La nostra listadi materiali a basso impatto qui.

Per Gabriela Hearst, l’approvvigionamento responsabile è inscindibile dal design. Quando possibile, cerca di riutilizzare materiali esistenti e quelli a basso impatto. Con il suo arrivo da Chloé, puntiamo a raggiungere questi obiettivi ancora più velocemente, e possibilmente a superarli.

Obiettivi 2022

> 0%

di prodotti a minor impatto in media per un anno su Chloé ready-to-wear.

> 0%

approvvigionamento imprese sociali e solidali su Chloé ready-ro-wear.

0%

dei nostri principali fornitori* pubblicati sul nostro sito per trasparenza.
*Prodotti finiti, fornitori di materie prime

COMMERCIO EQUO

La World Fair Trade Organization è una comunità internazionale di imprese sociali che praticano appieno il commercio equo. Il suo sistema di garanzia è l’unico modello di verifica internazionale focalizzato sulle imprese sociali, che mettono al primo posto gli interessi delle persone e del pianeta.
Nell’ambito di una collaborazione firmata con la WFTO nel settembre 2020, Chloé ha poi lanciato il marzo 2021 le prime due collezioni di lusso equo e solidali, entrambe eco-sostenibili e prodotte eticamente. In futuro, aumenteremo la quantità di prodotti equo e solidali nelle nostre collezioni, mantenendo la più alta qualità di lusso e creando prodotti belli e dall’impatto significativo. Nel 2021, il 14% dell’offerta Chloé ready-to-wear include prodotti con garanzia equo e solidale. Nel 2022, il nostro obiettivo è di portare questa quota al 20%. Perciò, stiamo lavorando per avviare nuove partnership di fornitura con imprese sociali, aiutare i nostri fornitori ad ottenere certificazioni equo e solidali e proseguire le nostre collaborazioni con partner che hanno integrato la nostra catena di approvvigionamento nel 2021.

MATERIALI A BASSO IMPATTO

I nostri materiali a impatto ridotto si suddividono in tre categorie:


  • Biologici: i materiali biologici implicano pratiche migliori della gestione del terreno, rispetto del benessere animale, eliminazione di erbicidi, pesticidi e fertilizzanti artificiali, riduzione del consumo di acqua e uso limitato di prodotti chimici. Il risultato sono coltivazioni più sane, per gli agricoltori, per la flora e la fauna e per le comunità circostanti.
  • Riciclati: i materiali riciclati mantengono la loro qualità intrinseca, riducendo l’impatto ambientale, poiché permettono di estendere il ciclo di vita di tessuti che sono già stati prodotti.
  • Scorte invendibili: gli scarti sono trasformati in nuovi prodotti per diminuire la produzione di nuovi materiali e il nostro impatto ambientale. L’uso delle scorte invendibili è la nostra opzione preferita, perché il riutilizzo di materiali già esistenti è decisamente più sostenibile dell’impiego di risorse per la produzione di nuovi.


Nel 2017, Chloé si è unita al Leather Working Group per supportare la produzione più sostenibile di pelli. Il Leather Working Group è un’organizzazione internazionale creata da azionisti all’interno della catena di approvvigionamento del settore pellettiero, che si impegnano per promuovere migliori pratiche ambientali nella manifattura della pelle e nelle industrie affini.
Chloé si impegna a lanciare entro la fine del 2023 almeno una borsa realizzata con materiali derivati da fonti di origine vegetale.

FORNITORI

Attualmente richiediamo a tutti i nostri fornitori (di primo e secondo livello, e di materie prime) di rispettare il Codice Etico Richemont, la cui nuova versione verrà pubblicata quest’anno. Il team Chloé può inoltre richiedere rapporti di bilancio sociale prima di ogni relazione commerciale e svolgere, in qualsiasi momento, il proprio audit sociale con metodologia SMETA, con il sostegno di SGS, ELEVATE o Bureau Veritas.
In linea con il nostro impegno ad applicare una maggiore trasparenza nella catena di approvvigionamento, può trovare qui la lista dei nostri principali fornitori. La lista viene aggiornata ogni 6 mesi.
Infine, abbiamo lanciato nell’aprile 2021 delle linee guida che sono state inviate a tutti i fornitori delle 4 categorie, incoraggiandoli ad avviare una strategia di RSI, a misurare i progressi, a sostenere l’innovazione e ad ottenere certificazioni.
Ci aspettiamo che i nostri fornitori agiscano a favore dell’uguaglianza di genere, che evitino ogni forma di discriminazione, che sostengano le comunità di lavoratori appartenenti a minoranze sottorappresentate e che supportino le comunità locali, quando possibile.

ID DIGITALE

Chloé è parte della Sustainable Markets Initiative (SMI) Fashion Taskforce voluta da Sua Altezza Reale il Principe del Galles e che, al G20 di Roma, si è impegnata a lanciare una ID digitale – innovazione trasformativa che utilizza dati per informare i consumatori delle credenziali di sostenibilità relative ai loro acquisti, insieme ad un protocollo dei dati circolari. Questa tecnologia consentirà ai consumatori di accedere alle informazioni relative alle modalità di progettazione, produzione e distribuzione dei prodotti. Tale tecnologia aprirà inoltre la strada a nuove opportunità di circolarità su larga scala in quanto i principali attori nella filiera produttiva della moda – produttori, brand, distributori, rivenditori, addetti al riciclaggio e oltre – potranno garantire una trasparenza e una tracciabilità dei loro prodotti senza precedenti. Il primo test verrà condotto sui prodotti della collezione Estate 2023.

Momenti salienti

Nel 2021, in media,

59% di prodotti Chloé ready-to-wear sono stati considerati a impatto ridotto, in quanto composti all’80% o più da materiali a impatto ridotto.

Nel dicembre 2021,

abbiamo lanciato Nama, la sneaker a impatto ridotto di Chloé, realizzata interamente con materiali a impatto ridotto, di cui il 40% di materiali riciclati.

Per la Giornata internazionale della donna 2021,

Chloé ha lanciato la primissima collezione di lusso completamente equo e solidale, in collaborazione con UNICEF.

Shopping Bag
La tua Shopping Bag è vuota.
  • Chloé Chloé
    Taglia Taglia
    Quantità Quantità
    Quantità Quantità
    Rimuovi
    $ 0000
Subtotale
$ 0000
  • Tipo di spedizione
Procedi all'acquisto
La confezione regalo non è disponibile con i pagamenti PayPal Express
Vedi Shopping Bag