2° impegno di Chloé: l'Approvigionamento responsabile | Chloé SM

APPROVVIGIONAMENTO

Vision: Implementare l’utilizzo di materiali a basso impatto e l’approvvigionamento equo e solidale in tutte le categorie entro il 2025.

Puntiamo a diventare una forza di cambiamento positivo al di là dei uffici Chloé, collaborando con i nostri principali fornitori Chloé, collaborando con i nostri fornitori principali per promuovere i nostri standard e assicurare trasparenza.
Nel quadro della nostra ricerca sull’impatto ambientale, abbiamo imparato che il nostro maggiore impatto deriva dalle materie prime. Questo ci ha spinto a collaborare con esperti esterni per identificare materiali a basso impatto. Siamo concentrati sull’aumento della loro proporzione in modo da poter raggiungere il 90% al più tardi entro il 2025.
Conseguentemente, questo contribuirà al nostro obiettivo di ridurre le emissioni del 25% per prodotto. È possibile trovare La nostra listadi materiali a basso impatto qui.

Per Gabriela Hearst, l’approvvigionamento responsabile è inscindibile dal design. Quando possibile, cerca di riutilizzare materiali esistenti e quelli a basso impatto. Con il suo arrivo da Chloé, puntiamo a raggiungere questi obiettivi ancora più velocemente, e possibilmente a superarli.

Obiettivi 2022

0%

di materiali a basso impatto utilizzati per Chloé ready-to-wear

0%

di pelle a basso impatto utilizzata per la pelletteria Chloé

0%

di approvvigionamento equo e solidale per Chloé ready-to-wear

COMMERCIO EQUO

La World Fair Trade Organization è una comunità internazionale di imprese sociali che praticano appieno il commercio equo. Il suo sistema di garanzia è l’unico modello di verifica internazionale focalizzato sulle imprese sociali, che mettono al primo posto gli interessi delle persone e del pianeta.
A seguito di una collaborazione firmata con WFTO nel settembre 2020, Chloé ha lanciato le sue prime collezioni di lusso equosolidali nel marzo 2021 prodotte in modo etico e rispettoso dell’ambiente. Col tempo, aumenteremo la quantità di prodotti equo e solidali nelle nostre collezioni, mantenendo la massima qualità di lusso e realizzando prodotti piacevoli e dall’impatto considerevole. Entro il 2022, il nostro obiettivo è l’inclusione di almeno il 20% di prodotti con garanzia equo e solidale nel nostro ready-to-wear. Di fatto, stiamo lavorando per aggiungere imprese sociali ai nostri attuali partner nella nostra supply chain, oltre ad aiutare i fornitori esistenti a lavorare verso la certificazione fair trade.

MATERIALI A BASSO IMPATTO

I nostri materiali a basso impatto si suddividono in tre categorie:


  • Biologici: i materiali biologici implicano pratiche migliori della gestione del terreno, rispetto del benessere animale, eliminazione di erbicidi, pesticidi e fertilizzanti artificiali, riduzione del consumo di acqua e uso limitato di prodotti chimici. Il risultato sono coltivazioni più sane, per gli agricoltori, per la flora e la fauna e per le comunità circostanti.
  • Riciclati: i materiali riciclati mantengono la loro qualità intrinseca, riducendo l’impatto ambientale, poiché permettono di estendere il ciclo di vita di tessuti che sono già stati prodotti.
  • Scorte invendibili: gli scarti sono trasformati in nuovi prodotti per diminuire la produzione di nuovi materiali e il nostro impatto ambientale. L’uso delle scorte invendibili è la nostra opzione preferita, perché il riutilizzo di materiali già esistenti è decisamente più sostenibile dell’impiego di risorse per la produzione di nuovi.


Nel 2017, Chloé si è unita al Leather Working Group per supportare la produzione più sostenibile di pelli. Il Leather Working Group è un’organizzazione internazionale creata da azionisti all’interno della catena di approvvigionamento del settore pellettiero, che si impegnano per promuovere migliori pratiche ambientali nella manifattura della pelle e nelle industrie affini.

FORNITORI

Crediamo che la collaborazione con i nostri fornitori sia fondamentale per garantire la riduzione del nostro impatto ambientale Aumentando il nostro impatto positivo sulle comunità.
Attualmente richiediamo a tutti i nostri fornitori (Fornitori Tier 1, Tier 2, e di materie prime) di rispettare il Codice Etico Richemont e di essere controllati e monitorati per un miglioramento continuo basato sulla metodologia di audit SMETA.
Chloé condivide linee guida con tutti i suoi fornitori, incoraggiandoli ad avviare una strategia di RSI, misurare i progressi, sostenere l’innovazione e cercare ad ottenere certificazioni. Ci aspettiamo che i nostri fornitori agiscano a favore dell’uguaglianza di genere, evitino qualsiasi forma di discriminazione, che sostengano le comunità di lavoratori appartenenti a minoranze sottorappresentate e che supportino le comunità locali, quando possibile.

Momenti salienti

Per la prima sfilata di Gabriela Hearst,

Autunno-Inverno 2021, oltre l’80% dei nostri filati di cashmere è riciclato, e più del 50% della seta proviene da agricoltura biologica.

Per la Giornata internazionale della donna 2021,

Chloé ha lanciato la primissima collezione di lusso completamente equo e solidale, in collaborazione con UNICEF.

Shopping Bag
La tua Shopping Bag è vuota.
  • Chloé Chloé
    Taglia Taglia
    Quantità Quantità
    Quantità Quantità
    Rimuovi
    $ 0000
Subtotale
$ 0000
  • Tipo di spedizione
Procedi all'acquisto
La confezione regalo non è disponibile con i pagamenti PayPal Express
Vedi Shopping Bag